Crea sito
Casella di testo: CHE COSA è 

  È un Sistema che raggruppa in un solo elemento la capacità di riscaldare l’intera residenza.
I Climatizzatori Aerferrisi, vengono posti in posizione adeguata studiata in sede di progettazione utilizzando i diversi modelli costruiti.
Il calore viene distribuito mediante la diffusione d’aria calda trattata opportunamente ed immessa in un condotto o in una plafonatura creata a soffitto dei disimpegni o parte di essi.
Ogni stanza viene servita da una bocchetta di grandezza appropriata per la diffusione mediante pioggia d’aria calda.
Il disimpegno serve come camera di ripresa dell’aria ed è collegato con le stanze, mediante bocchette collocate sullo zoccolo inferiore delle porte o sui muri divisori.
Naturalmente l’impianto Sistema Aerferrisi non serve al solo riscaldamento, ma anche alla climatizzazione estiva.
Casella di testo: Professione
Casella di testo:  
IMPIANTO
“SISTEMA AERFERRISI”

 COLLOCAZIONE DEI COMPONENTI NELLA RESIDENZA
Casella di testo: Paolo Ferrisi 
inventore 
del Sistema e fondatore dell’Aerferrisi

IMPIANTO SISTEMA AERFERRISI

DETTAGLIO ILLUSTRATIVO

DEL’AVVOLGIMENTO AEROTERMICO

CLIMATIZZATORE AERFERRISI “CA”

 ESPLOSO

 COMPONENTI “CA”

Casella di testo: 1 —  CLIMATIZZATORE “aerferrisi”  modello “CA”
2  — PLAFONATURA O CONDOTTO
3  — BOCCHETTA MANDATA ARIA
4  — BOCCHETTA DI RIPRESA ARIA
5  — BOCCHETTA RIPRESA GENERALE 
6  — BOCCHETTA PRESA ARIA ESTERNA
7  — EVENTUALE SCATOLA DERIVAZIONE
8 —  INTERRUTTORE
9 —  TERMOSTATO, UMIDOSTATO E REGOLATORE
Casella di testo: IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE
“SISTEMA AERFERRISI”
Casella di testo: CON IL “SISTEMA AERFERRISI” LE CONDIZIONI DI MIGLIOR BENESSERE, Più CONFORT
                                      
                                           Climatizzazione invernale    —     Climatizzazione estiva
Casella di testo: “SISTEMA AERFERRISI”
QUALI VANTAGGI OFFRE
Casella di testo: Rispetto ai metodi tradizionali, sono molti ed evidenti; ecco i principali:

Non occupa spazio  negli ambienti della residenza.

Il riscaldamento avviene con ventilazione e     ricambio d’aria. In modo salubre.

È corredato da filtri per trattenere la polvere e non forma aloni alle tende ed alle pareti.

Umidifica l’aria proteggendo le vie respiratorie.

La regolazione è automatica e a giudizio di ciascun utente.

È possibile una giusta ripartizione delle spese di riscaldamento a contatore.

È possibile la climatizzazione estiva e la ventilazione.

L’impianto idraulico è ottimizzato al massimo.

Il risparmio di gestione può arrivare anche al 20%.
Casella di testo: È evidente che si tratta di un sistema moderno e ben studiato i cui vantaggi sono considerevoli rispetto ai sistemi tradizionali.
Occorre che l’utente si educhi all’uso prendendo la necessaria confidenza, ammettendo che il riscaldamento avvenga senza una fonte termica diretta a superficie calda. Si deve abituare a vivere in un ambiente a tepore di benessere che sarà ottenuto regolando la posizione di comando del climatizzatore, mediante la ricerca del punto che corrisponde alla propria migliore condizione nelle varie fasi della attività.

La ricerca del benessere desiderato avviene con l’ausilio di due dispositivi:
— Il regolatore del campo termico e del grado di ventilazione con 5 diverse intensità entro le quali vi è certamente quella di gradimento.
— Il termostato d’ambiente che garantisce la costante temperatura desiderata, con possibilità di variazioni volute. 
Casella di testo: Per ottenere temperature uniformi ed economia di esercizio è importante considerare quanto segue:
Il funzionamento della caldaia, sia essa centralizzata che autonoma, deve essere continuo, tranne le interruzioni dovute all’intervento degli automatismi inseriti nell’impianto, quali il termostato di massima di esercizio della caldaia che comanda il funzionamento del bruciatore tarato ad una temperatura tale che l’acqua in circolazione nei climatizzatori non sia inferiore a +70 - +75  oC. Il funzionamento dei climatizzatori deve essere comandato dagli apparecchi di regolazione inseriti nella residenza.
Casella di testo: Tutti i climatizzatori Aerferrisi hanno una gamma di potenza molto estesa per potersi adeguare ad ogni necessità di scelta.
Le potenze variano da 300 fino a 10.000 metri cubi per ogni ora di portata d’aria e da 1.750 fino a 100.000 Calorie per ogni ora in riscaldamento.
Esiste inoltre una serie industriale con potenze ancora maggiori.

A seconda della ubicazione e della possibilità di montaggio si sceglie un modello oppure un altro. Le caratteristiche tecniche sono le stesse, al punto che gli organi essenziali sono unificati e vanno bene per tutti i modelli, e questo per i gruppi di ventilazione, le batterie di scambio termico, gli organi di regolazione e gli umidificatori, il che permette di applicare anche diversi tipi nello stesso impianto disponendo però sempre di parti vitali, del tutto identiche, al fine di rapidi interventi in caso di arresti.

In tutti i casi la distribuzione dell’aria avviene per mezzo di ampie plafonature oppure con adeguate canalizzazioni, salvo il climatizzatore modello CU che diffonde l’aria direttamente in ambiente, non solo nel caso di piccoli locali come camere da letto, stanze di abitazione o di ufficio, ma anche su ambienti di grandi estensioni. 

Si ottiene una enorme semplicità di impianto e di costo dovuto al risparmio dei canali, mentre invece la diffusione  del calore è ugualmente molto uniforme in ogni punto e la rapidità di riscaldamento è sorprendente.

Specie dove il riscaldamento è saltuario il vantaggio è molto apprezzato, in ville, grandi ambienti, chiese, negozi, supermercati e dove l’adeguamento alle condizioni esterne deve essere pronto come locali di spettacolo o uffici con pareti con forti estensioni vetrate.
Sono il frutto della lunga esperienza Aerferrisi, durante la quale si è man mano esaltato il perfezionamento degli organi essenziali quali la batteria radiante  ed il gruppo di ventilazione. I climatizzatori, sempre forniti con accessori complementari e di comando, formano un complesso razionale di alto rendimento e di idonea e perfetta funzionalità.

Tutti i climatizzatori Aerferrisi sono stati ristrutturati in modo che possano impiegarsi convenientemente in circuiti di acqua termica povera (50 oC), proveniente da pannelli solari, pompe di calore, scarichi industriali, eccetera.

Si inseriscono perfettamente in tutti gli impianti  ad espansione diretta di fluido refrigerante quali: R407 e R134, proveniente da moto-condensante, ottenendo la climatizzazione estiva e il riscaldamento invernale da pompa di calore.
Casella di testo: I CLIMATIZZATORI AERFERRISI
Casella di testo:  AERCALOR 
“lavoriamo affinché”
LE NOSTRE RESIDENZE
SIANO OASI DI BENESSERE
E NON DEI SEMPLICI RIFUGI

 

 

 

 

 

CLIMATIZZATORE  —  CA

 

 

 

 

 

 

 

 

Si usa prevalentemente per la climatizzazione invernale nelle residenze di alloggio, uffici, studi medici, è anche adatto per la climatizzazione estiva. Viene montato in alto su parete per immissione dell’aria in plafone o in un ampio condotto di distribuzione. Si può installare su pareti di servizio sopra porta o sopra la porta stessa dell’ingresso. Idricamente si può collegare a destra, a sinistra o di fronte.

 

CLIMATIZZATORE —  CV

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immette l’aria trattata superiormente e la può aspirare sia orizzontalmente che posteriormente. Si adatta quindi a prelevare l’aria da un plenum per poi immetterla nel condotto superiore. L’ispezione può avvenire frontalmente o posteriormente. È adatto per la climatizzazione sia invernale che estiva, ed è consigliato per ambienti di un certo tono: Ville, appartamenti di lusso, uffici, hall, scuole palestre, ristoranti, cinematografi, ospedali e complessi operatori.

 

CLIMATIZZATORE —  CP

 

 

 

 

 

 

 

Si applica prevalentemente a soffitto, pensile od adagiato a pavimento, può aspirare l’aria da un plenum con aria esterna miscelata o meno a quella di ricircolo; immette l’aria orizzontalmente. È adatto per qualsiasi ambiente e particolarmente quando non si dispone di spazio a pavimento. Viene impiegato nelle sale operatorie, laboratori, supermercati, grandi spazi ed è perfettamente idoneo per la climatizzazione invernale ed  estiva.

 

CLIMATIZZATORE —  CU

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aspira l’aria inferiormente o frontalmente. Soffia l’aria frontalmente. Ispezione frontale. Nei piccoli modelli è famoso come macchina affidabile e silenziosa per ambienti, uffici, ville, alloggi, aule scolastiche. I modelli più grandi servono con ridotta spesa di installazione chiese, locali di spettacolo, esposizioni, laboratori, palestre e campi sportivi.

 

 

 

Home page                                                                                                   

Te +39 3485112422

Fax:

E-mail — Web-master

                                                                                                                               

Vuoi un Sito Web? Noi possiamo realizzarlo. Clicca qui

 

Copyright Luigi Tudico 2008 — E-mail  Web-Editor

 

 

 

 

 

 

CARATTERISTICHE COMUNI

 

CONDIZIONE ESSENZIALE

Casella di testo: Casella di testo:

INTRO

Play

Casella di testo:                   
                                                                                 




Luigi Tudico

Composizioni Musicali

 

LinkAERFERRISI E-mail